facebook
youtube

Copyright: Tamburro & Partners, All Rights Reserved 2021

​CF\P.Iva 07164991213

Lavora con noi

​Cookie Policy

​Cookie Policy

Assegno unico e Irap: tempi più lunghi per richieste e pagamenti

30-09-2021 17:45

ST

assegno unico, irap,

Assegno unico e Irap: tempi più lunghi per richieste e pagamenti

Il Consiglio dei Ministri ha inoltre prorogato alla data del 31 ottobre 2021 i termini, precedentemente fissati al 30 settembre 2021, per la presentazione delle

Si allungano i tempi per i versamenti Irap ma anche per chiedere e non perdere gli arretrati dell’assegno unico esteso ad autonomi e disoccupati e per raccogliere le firme per il referendum sulla cannabis.

È quanto stabilisce il decreto legge, approvato ieri dal Cdm su giustizia, referendum e Irap, che rinvia al 30 novembre 2021 il termine per la regolarizzazione del versamento relativo al saldo Irap 2019 e al primo acconto Irap 2020.

La proroga del termine in scadenza al 30 settembre si è resa necessaria poiché la decisione della Commissione Europea sull’estensione delle nuove soglie del Quadro Temporaneo agli aiuti già autorizzati non sarà adottata entro tale termine.

Assegno unico

Il Consiglio dei Ministri ha inoltre prorogato alla data del 31 ottobre 2021 i termini, precedentemente fissati al 30 settembre 2021, per la presentazione delle domande di assegno unico per i figli con effetti retroattivi dal 1° luglio 2021.

Diluizione delle cartelle sospese

Intanto il Governo lavora anche a una diluizione dei pagamenti delle cartelle sospese per l’emergenza Covid nel periodo tra l’8 marzo 2020 e il 31 agosto 2021 sia quello per la rata originariamente dovuta a luglio 2020 della rottamazione ter e del saldo e stralcio, il cui importo è dovuto in unica soluzione entro oggi, 30 settembre.

Come annunciato dalla sottosegretaria all’Economia, Maria Cecilia Guerra (Leu), l’Esecutivo sta valutando la diluzione del pagamento.

“In merito alle cartelle esattoriali non avremo un ingorgo, il governo ha già deciso di spalmare le notifiche ai cittadini e alle imprese degli atti rimasti in sospeso. Per le persone decadute c’è una discussione in corso per permettere una ripresa meno drastica” dei pagamenti. “Ora si prevede il pagamento di tutti gli arretrati. Il termine è a fine mese. Probabilmente ci sarà un modo di diluire questo pagamento”.    “La discussione è in atto – ha aggiunto – e potrebbe andare nel decreto che accompagnerà la manovra di bilancio”, ma “tutte queste scelte hanno dei costi e se andiamo oltre dicembre dobbiamo trovare una copertura anche molto elevata che potrebbe diventare concorrente di altri interventi che vogliamo fare in campo fiscale”.

 

fonte: https://www.wallstreetitalia.com/assegno-unico-e-irap-tempi-piu-lunghi-per-richieste-e-pagamenti/

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder